Quasi sette milioni di cubani hanno detto SÌ alla nuova Costituzione

Nel referendum di domenica, 6.816.169 di cubani hanno confermato come valida la nuova Costituzione della Repubblica, l’86,85% del totale dei cittadini che ha esercitato il suo diritto, ha segnalato oggi la Commissione Elettorale Nazionale (CEN).

In una conferenza stampa, la presidentessa della CEN, Alina Balseiro, ha precisato ai giornalisti nazionali e stranieri che secondo i dati preliminari, per il NO hanno votato 706.400 persone, cioè il 9%.

Rispetto alla cifra degli elettori, ha informato che sono accorsi alle urne 7.848.343, l’84,4% del totale degli elettori.

Ieri, erano convocati ad esercitare il loro diritto al voto libero, diretto e segreto 9.298.277 persone per pronunciarsi sulla nuova Magna Carta, approvata in dicembre dall’Assemblea Nazionale del Potere Popolare.

Il testo consacra l’irrevocabilità del socialismo sull’isola ed il ruolo rettore nella società del Partito Comunista, amplia i diritti e le garanzie individuali, fortifica il potere popolare nella base (i municipi), promuove l’investimento straniero, raccoglie importanti cambiamenti nella struttura dello Stato e riconosce varie forme di proprietà, tra queste la socialista di tutto il popolo e la privata.

L’Associazione Nazionale Nazionale di Amicizia Italia Cuba si congratula con il popolo e con il Governo di Cuba per la magnifica vittoria ottenuta nell’approvare la nuova Costituzione.
Ribadiamo ancora una volta il nostro appoggio incondizionato alla RivoluzioneCubana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.