Gli Intellettuali cubani protestano contro l’ingerenza in Venezuela

In un contesto d’aggressione imperialista contro il Governo costituzionale del Venezuela, l’Unione degli Scrittori e Artisti di Cuba (UNEAC) dell’Unione dei Giornalisti di Cuba (UPEC) hanno manifestato la loro contrarietà contro il tentativo d’imposizione di un Governo marionetta nella democratica Repubblica Bolivariana.

In un contesto d’aggressione imperialista contro il Governo costituzionale del Venezuela, l’Unione degli Scrittori e Artisti di Cuba (UNEAC) dell’Unione dei Giornalisti di Cuba (UPEC) hanno manifestato la loro contrarietà contro il tentativo d’imposizione di un Governo marionetta nella democratica Repubblica Bolivariana Gli scrittori e gli artisti dell’Isola hanno espresso la loro solidarietà con il popolo e il governo del presidente Nicolás Maduro, confidando pienamente che la giustizia s’imporrà ancora una volta alla barbarie imperialista.

Questi intellettuali ritengono disprezzabile la posizione assunta da governi di destra che difendono una falsa democrazia e tradiscono la volontà e il sogno di un’America Latina sostenuta da principi d’uguaglianza e solidarietà.

La UPEC e la Federazione Latinoamericana dei Giornalisti (FELAP) hanno segnalato in un incontro realizzato nella capitale che l’aggressiva politica del presidente Donald J. Trump vuole lanciare il popolo venezuelano a un «confronto fratricida» con il fine di spogliarlo delle sue ricchezze.

Le due organizzazioni a loro volta hanno respinto il fatto che certi media della comunicazione siano stati oggetto d’aggressioni imperialiste contro il Venezuela. Il sostegno di queste organizzazioni che riuniscono gran parte degli intellettuali cubani, rinforza l’atteggiamento solidale di Cuba in difesa dei diritti dei popoli latinoamericani. ( GM – Granma Int.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.