Una bella serata di amicizia e solidarietà

Nella lettera di invito alla cena di solidarietà, organizzata dal CIRCOLO DI SESTO SAN GIOVANNI-CINISELLO BALSAMO della ASSOCIAZIONE DI AMICIZIA ITALIA-CUBA, avevamo promesso una  serata con un taglio particolare e simpatica, ci siamo riusciti.

Venerdi 24 novembre al circolo di RIFONDAZIONE COMUNISTA SAVERIO NIGRETTI di Sesto San Giovanni, eravamo in 44, iscritti, simpatizzanti tutti amici e solidali con CUBA.

Obiettivo della cena era la raccolta di fondi per contribuire alla riparazione dei danni provocati dall’uragano IRMA e per la costruzione di un Ospedale Oftalmico in Cordoba intitolato ad Ernesto Guevara.

Ci siamo resi conto presto che l’insieme dei partecipanti oltre a condividere le finalità della serata hanno mostrato molto interesse per CUBA, per i suoi problemi e per i suoi successi, e hanno invitato gli organizzatori a ripetere più frequentemente iniziative simili.

Dobbiamo dire con sincerità che molto del successo riscontrato è da attribuire al lavoro svolto dalle compagne MATILDE, ROSARIA, NERELLA e TERESA che hanno cucinato splendidamente piatti caratteristici cubani.

Il Console Fidel Derivet presente con Alina Betancour del Consolato di CUBA a Milano, oltre a ringraziare l’ASSOCIAZIONE DI AMICIZIA ITALIA-CUBA per l’impegno costante, la solidarietà e la vicinanza con CUBA, si è soffermato sulla figura del Comandante FIDEL CASTRO anche perché il giorno successivo ricorreva il primo anniversario dalla sua morte.

Abbiamo poi proseguito ricordando e richiedendo a tutti i prossimi impegni, primo tra tutti il lavoro per la riuscita della Manifestazione Nazionale del 2 dicembre a Milano indetta dalla nostra Associazione contro il “Blocco” portato avanti dagli USA ed inasprito ulteriormente da TRUMP.

Quindi arrivederci a tutti SABATO 2 DICEMBRE alle ore 14.30, concentramento VIA PALESTRO, angolo CORSO VENEZIA MM1

HASTA LA VICTORIA SIEMPRE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.